Notizie Napoli

Napoli, Iannicelli contro gli Ultrà: “Basta con striscionismo anonimo”

0 commenti

Il giornalista Peppe Iannicelli nel corso di Canale 21 ha parlato di quanto accaduto negli ultimi giorni in casa Napoli: “Si può rappresentare solo se stessi. Nessuno può parlare a nome dei tifosi o addirittura della città, se non uno matto da legare. Nessuno ne ha diritto. I tifosi sono calcolati in circa 7mln nel mondo. La responsabilità è personale. Non ho mai apprezzato chi alle idee non mette poi la faccia, lo striscionismo anonimo e notturno, di fronte alla prefettura. Non è un atto di grande coraggio. Se vuoi fare uno striscione metti nome, cognome e gruppo e poi si ragiona.Queste persone nella vita non hanno mai concluso e mai concluderanno niente, non hanno studiato, non hanno neanche forse il problema d’alzarsi al mattino e pensare a guadagnarsi la giornata. Spero di essere smentito, l’autore dello striscione non aveva il problema di essere alle 8 in ufficio o in un posto dove timbrare il cartellino? Ma come si può srotolare uno striscione così grande di fianco alla prefettura? Nessuno può comandare con la tasca di ADL, come se a casa sua gli dicessero cosa comprare o vendere. I risultati ci dicono che la stagione resta tra quelle storiche, tra le prime 10 perché è l’ottava volta col secondo posto e la quarta volta nei quarti di finale! Se questo è un fallimento…”.